Quando è necessario sostituire un carrello elevatore?

Quando è necessario sostituire un carrello elevatore?

Arriva un momento in cui un carrello elevatore deve essere sostituito, ma come riconoscere quando un muletto ha fatto il suo tempo? Quali elementi analizzare? Innanzitutto, è bene considerare come parametro primario il numero delle ore d’uso. Quando si raggiungono le 10.000 ore la manutenzione è sempre più onerosa. Oltrepassata questa soglia, gli interventi ordinari cominciano a richiedere sempre più risorse e risulta poco conveniente mantenere i muletti.

Il secondo elemento da tenere in considerazione è piuttosto intuitivo e riguarda l’aspetto dei mezzi. Soprattutto i carrelli elevatori che operano all’interno di ambienti difficili, come quelli salini, o in presenza di fornaci roventi, dopo qualche anno potrebbero riportare una serie di danni. Ruggine, bruciature, ammaccature e altri elementi sono segnali esteriori che possono rivelare problemi ulteriori, come problemi alle guarnizioni, ai cuscinetti e ai punti di saldatura.

Un altro elemento da esaminare è la catena. Col passare del tempo tende ad allungarsi, rendendo sempre meno sicuro […]

Le nostre news

Arriva un momento in cui un carrello elevatore deve essere sostituito, ma come riconoscere quando un muletto ha fatto il suo tempo? Quali elementi analizzare?

Innanzitutto, è bene considerare come parametro primario il numero delle ore d’uso. Quando si raggiungono le 10.000 ore la manutenzione è sempre più onerosa. Oltrepassata questa soglia, gli interventi ordinari cominciano a richiedere sempre più risorse e risulta poco conveniente mantenere i muletti.

Il secondo elemento da tenere in considerazione è piuttosto intuitivo e riguarda l’aspetto dei mezzi. Soprattutto i carrelli elevatori che operano all’interno di ambienti difficili, come quelli salini, o in presenza di fornaci roventi, dopo qualche anno potrebbero riportare una serie di danni. Ruggine, bruciature, ammaccature e altri elementi sono segnali esteriori che possono rivelare problemi ulteriori, come problemi alle guarnizioni, ai cuscinetti e ai punti di saldatura.

Un altro elemento da esaminare è la catena. Col passare del tempo tende ad allungarsi, rendendo sempre meno sicuro l’utilizzo del mezzo. Quando si sostituisce quest’ultima, potrebbe essere necessario fare lo stesso anche con ruote e rulli. E’ a quel punto che potrebbe essere più conveniente  sostituire del tutto il carrello elevatore. Anche le forche tendono ad usurarsi con l’uso. Nel loro caso, occorre considerare che dovrebbero mantenersi perfettamente dritte e senza segni di cedimento.

Tra gli elementi da considerare non può mancare la batteria. E’ uno dei componenti che più incide sulle performance dei carrelli elevatori ed è progettato per garantire buone prestazioni fino ai circa 1500-2000 cicli di carica e scarica. A patto che non vengano effettuate cariche intermedie ma solo ricariche completate interamente. Inoltre, le batterie devono essere usate in maniera regolare. Ovvero non si deve continuare ad usare il carrello se l’indicatore di potenza è sceso al di sotto del 20% e non si devono lasciare le batterie inutilizzate per molto tempo.

Hai bisogno di una consulenza sui tuoi mezzi per stabilire se è il caso di sostituirli? Contattaci oppure vieni a trovarci nella nostra sede di Bentivoglio. Possiamo anche aiutarti nella sostituzione dei tuoi vecchi carrelli con i mezzi nuovi o d’occasione più adatti alle tue esigenze.

Carrelli elevatori

 

Back to top